Vai al contenuto
Piumone con struttura a cassettoni

Come lavare il piumone in lavatrice: guida facile

Come Lavare il Piumone in Lavatrice e Metterlo Via Correttamente

 

Il cambio di stagione porta con sé una serie di adattamenti nel nostro guardaroba e nella nostra casa. Tra gli oggetti più importanti da preparare per l'arrivo del freddo c'è sicuramente il piumone. Tuttavia, con l'incertezza climatica che caratterizza le nostre stagioni, spesso ci troviamo a dover lavare e riporre il nostro fedele compagno per periodi più o meno lunghi. In questa guida, ti spiegheremo passo-passo come lavare il piumone in lavatrice e come metterlo via correttamente, garantendone così la massima durata e igiene. 

  Ragazza avvolta dal piumone

 

Lavaggio del Piumone


Il lavaggio del piumone è un passo cruciale per mantenerlo fresco e pulito. Con l'arrivo dell'inverno, è fondamentale liberarlo da polveri e acari che possono essersi accumulati durante il periodo di conservazione. Il cambio di stagione, con bruschi cambi di temperatura, può rendere questo passaggio ancora più cruciale. Vediamo dunque come procedere al lavaggio del tuo piumone.

 

Come Lavare il Piumone

 

Prima di tutto, è importante considerare le dimensioni e il tipo di piumone che possiedi. Mentre alcuni piumoni possono essere lavati comodamente in lavatrice, quelli di dimensioni più grandi potrebbero richiedere una visita al lavasecco. Niente paura, per ogni tipo di piumone esiste un lavaggio e asciugatura specifico e in questa guida parleremo proprio di ogni variante. Vediamo prima di tutto cosa fare passo per passo.

 
Dettaglio piumone

  

Istruzioni di Lavaggio Passo-passo:

 

  1. Verifica l'etichetta: controlla sempre l'etichetta per le istruzioni di lavaggio specifiche. Ogni piumone è composto in modo differente e richiede quindi un trattamento specifico per conservarne le caratteristiche. Alcuni piumoni potrebbero infatti richiedere un trattamento per tessuti delicati o detergenti specifici. 

  2. Sbatti il piumone: stendi il piumone all’aria aperta e sbattilo, per eliminare a fondo la polvere e tutti i peli e capelli che possono accumularsi nel tempo. Un consiglio: passa anche il rullo adesivo, soprattutto se in casa ci sono amici a quattro zampe, per evitare che peli o capelli si infilino nella lavatrice, rischiando di rovinarla nel lungo periodo. 

  1. Pretrattamento delle macchie: se individui delle macchie, trattale con un detergente delicato prima del lavaggio. É consigliabile effettuare questo passaggio perché molte macchie difficili potrebbero rimanere se non trattate prima del lavaggio in lavatrice.

  1. Piegatura del piumone: piega il piumone in modo cilindrico, in modo che occupi meno spazio possibile e possa entrare nel cestello della lavatrice. Attenzione però, perché se la lavatrice non supporta il peso del piumone, si può rischiare di danneggiarlo e di sovraccaricare la macchina in modo non raccomandabile. 

  1. Scelta del programma e della temperatura: si raccomanda di scegliere un programma leggero, per tessuti delicati, e di selezionare la centrifuga a 800 giri. Anche se si preferisce impostare il programma cotone, la temperatura deve essere sempre tra i 30 °C e 40 °C. Se noti che il piumone è ancora molto carico d’acqua a fine lavaggio, puoi fare una centrifuga extra, perché non rovinerà le fibre, anzi, aiuterà a un’asciugatura più rapida. Non è raccomandabile estrarre il piumone eccessivamente zuppo dalla lavatrice, perché se tarda troppo ad asciugarsi potrebbero rovinarsi le piume e potrebbe fare odore di umido difficilmente eliminabile. 

  1. Detergenti dedicati: utilizza detergenti appositi per tessuti delicati o specifici per piumoni, evitando l'uso di candeggina o ammorbidenti. Se vedi che il piumone ha ancora del sapone, è bene procedere con un risciacquo extra ed eventualmente con un’ulteriore centrifuga. 
      

 Etichetta del piumone

Come Asciugare il Piumone

 

Dopo il lavaggio, è importante prendersi cura dell'asciugatura per evitare che il piumone si deformi o accumuli umidità. Ci sono due opzioni principali: stendere all'aperto o utilizzare l'asciugatrice. Vediamo come comportarsi in ognuno dei due casi per evitare di rovinare il piumone in fase di asciugatura. 
 

Suggerimenti per l'Asciugatura:

 

  • Stendere all'aperto: Se scegli questa opzione, assicurati di farlo in un luogo asciutto e ben ventilato ed è bene assicurarsi che i giorni successivi ci sia bel tempo. Giornate di sole e ventilate sono perfette per asciugare a fondo i piumoni. Si raccomanda inoltre di stenderlo su un ripiano, non in verticale, così da ridistribuire in modo uniforme le piume e l’imbottitura. É cruciale stendere il piumone in modo uniforme per evitare deformazioni. Se dopo un giorno la parte superiore è asciutta, si può procedere a girarlo e ad asciugare anche l’altro lato.

  • Asciugatrice: Se utilizzi l'asciugatrice, scegli un programma a bassa temperatura. Se c’è Il programma per capi imbottiti, perfetto, altrimenti si può sempre selezionare capi delicati. Una raccomandazione molto importante è quella di asciugarlo sempre da solo.
     

 Piumone alla finestra  

Come Conservare il Piumone

  

Una volta lavato e asciugato, è essenziale conservare il piumone correttamente per preservarne la freschezza e la durata nel tempo. Ci sono vari modi per conservare il piumone, ognuno con delle potenzialità che forse non conoscevi. Scopriamo insieme dei modi per conservare il piumone in modo efficace in base alle tue esigenze.

 

Suggerimenti per la Conservazione:

 

  • Utilizza sacchi o lenzuoli in cotone per proteggere il piumone dalla polvere e dagli agenti atmosferici. Un piccolo trucco salvaspazio è quello di conservare il piumone sottovuoto, metodo che non sono ti farà guadagnare spazio, ma ne garantirà la perfetta conservazione.
     
  • Assicurati che il luogo di conservazione sia asciutto e ben ventilato per evitare la formazione di muffe. Se il piumone è riposto nell’armadio, è bene aprire le ante di tanto in tanto per far areare l’ambiente e prevenire il deposito di acari o cattivi odori.
     
  • Per mantenere una freschezza naturale, puoi inserire delle erbe aromatiche o sacchetti di lavanda nei sacchi di conservazione. In questo modo, quando tirerai fuori il piumone sarà fresco e profumato, pronto per donarti notti di dolce riposo. 
     
  • Prepara il piumone per il cambio di stagione piegandolo accuratamente e riponendolo in modo ordinato. É importante che il piumone venga riposto in modo corretto per evitare che si creino delle pieghe poi difficili da eliminare successivamente. Ci sono due modi per riporre il piumone: si può piegare nella maniera tradizionale o lo si può avvolgere formando una forma cilindrica. 

Seguendo queste semplici indicazioni, potrai godere del tuo piumone per molte stagioni a venire, assicurandoti il massimo comfort e igiene. Anno dopo anno, con questi piccoli trucchi il può piumone rimarrà soffice, pulito e profumato, permettendoti di fare il cambio stagione in tutta tranquillità.

Piumone piegato

Prova i prodotti preferiti dei nostri clienti:

Drawer Title
Click e copia

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.

Prodotti simili